Amalfi Coast Luxury Villa Rentals Specialists
Dall'Italia +39 335 6891661 Dall'estero +378 941108

Una terra baciata dalle arti

Musica, arte, danza, teatro, storia: la Costiera Amalfitana sembra esser stata baciata dalle epiche muse di Omero.
Non solo la natura è stata benigna con questa terra, regalandole angoli di infinita bellezza e un clima mite e dolce, ma gli uomini stessi sono riusciti a valorizzare questi luoghi, arricchendoli con opere del loro ingegno e della loro sensibilità.
Addentriamoci, dunque, in questo Eden per il corpo e la mente...

Pane, amore e... archeologia

Gli Scavi di Pompei

Non c'è altra città al mondo che abbia le caratteristiche uniche di Pompei: una città interamente sepolta durante l'eruzione del Vesuvio il 29 agosto del 79 d.C. e rinvenuta praticamente intatta ad opera dei lavori intrapresi nel 1594 dell'architetto Domenico Fontana, portati quasi a compimento nel 1924 da Amedeo Maturi.

I turisti giungono da ogni dove per cogliere l'immortale essenza della città sepolta, l'unico sito archeologico al mondo insieme agli scavi di Ercolano in grado di far rivivere un centro abitato romano. Questo viaggio temporale è stato reso possibile grazie all'eccellente stato di conservazione dei resti, protetti nel corso dei secoli dai 6 metri di ceneri e lapilli che avevano provocato la loro stessa distruzione.

I materiali piroclastici dell'eruzione hanno cristallizzato i corpi degli antichi abitanti di Pompei, imprigionandoli per secoli nella loro breve ma atroce agonia e preservandoli come calchi fino ai giorni nostri.

Gli scavi di Pompei si trovano a circa un'ora di viaggio dalla Costiera Amalfitana: per raggiungerli bisogna recarsi prima a Sorrento e da lì prendere il treno della linea Circumvesuviana verso Napoli che in 30 minuti conduce alla stazione di Pompei Villa dei Misteri, l'ingresso degli scavi è proprio di fronte alla stazione. Se ti sposti in auto da Salerno l'uscita è Pompei Est (Pompei Ovest se invece arrivate da Napoli).

I Templi di Paestum

A sud della Costiera Amalfitana si trova Paestum, l'antica città della Magna Grecia, dove quasi a ridosso del mare si possono ammirare tre grandi templi greci perfettamente conservati: il tempio di Hera, di Nettuno e di Athena.
I 120 ettari di area archeologica sono di impressionante bellezza, circondati da 5 km di mura, l'antico sistema difensivo attuato dalle antiche colonie greche.

Appena arrivati lo sguardo è attratto dai due templi più imponenti: quello dedicato a Hera e quello dedicato a Nettuno, considerato la principale testimonianza di architettura dorica in Magna Grecia. Dal lato esattamente opposto sorge il tempio dedicato ad Atena, dalle dimensioni più ridotte rispetto agli altri, ma conserva lo splendido pronao che conduceva alla cella della divinità.
Il cuore dell'area è occupato dai resti del foro romano, costruito dove sorgeva precedentemente l'agorà della città.

Musica e poesia al Ravello Festival

Spostiamoci nella splendida Ravello, la città dei fiori e dei monumenti, ma anche la Città della Musica e sede del Festival che si tiene sull'ineguagliabile belvedere di Villa Rufolo e all'interno del nuovo auditorium progettato dal celebre architetto brasiliano Oscar Niemeyer.

Curato dal 2003 dalla Fondazione Ravello, il Festival gode ormai di fama mondiale e propone ogni anno da giugno ad agosto un cartellone con artisti di grande calibro, regalando agli spettatori concerti jazz, di musica classica e pop, balletti, spettacoli e live performance.

Un appuntamento davvero speciale è il concerto all'alba, a cavallo di Ferragosto. Immagina il palco proteso sul blu notte dell'orizzonte del cielo, che si colora secondo dopo secondo delle sue sfumature più brillanti, mentre le note accompagnano il sorgere del sole come una danza: uno spettacolo che non si dimentica tanto facilmente.

In passerella tra i vicoletti di Positano

Il fenomeno della moda Positano risale alla fine degli anni '50 quando, quando la Costiera Amalfitana divenne oggetto del desiderio di vacanzieri di tutto il mondo: non più solo intellettuali e nobili, ma personaggi del jet set e figli dei fiori che trasformarono questo paese di pescatori in un luogo dove trionfavano divertimento e buon gusto.

Ed ecco apparire tra le viuzze abiti fruscianti, leggeri e scollati, gonne e camicette di merletto, copricostume e bikini all'uncinetto o impreziositi da applicazioni e perline. Sulla scia del boom economico che abbracciò la Costiera, le sarte positanesi iniziarono a confezionare splendidi capi d'abbigliamento partendo da canovacci in canapa e cotone, tinti in casa con colori sgargianti e oggi divenute delle vere e proprie linee pret a porter.

Altro must della moda positanese sono i sandali bassi in cuoio fatti a mano, entrati in voga negli anni '60 grazie a Jackie Onassis e Brigitte Bardot, che iniziarono a sfoggiarli durante le loro vacanze in Italia. Ancora adesso i sandali artigianali, realizzati al momento e spesso arricchiti da pietre e applicazioni gioiello sono un acquisto irrinunciabile per le donne di tutto il mondo che soggiornano in costiera.

La Costiera Amalfitana offre tante opportunità per gli amanti delle arti, con luoghi simbolo ed eventi di fama internazionale!

Cosa non puoi assolutamente perderti:
  • Un'escursione agli Scavi di Pompei, a Ercolano e ai Templi di Paestum, musei a cielo aperto tra i più amati e visitati al mondo.
  • Un concerto all'auditorium Oscar Niemeyer o un balletto sul palco di Villa Rufolo in occasione del Ravello Festival.
  • Un'immersione nella moda Positano, perdendoti nel fruscio degli abiti di lino delle boutique e tra i sandali artigianali in cuoio delle botteghe.
Cosa puoi fare con noi:
  • Gite in barca nelle più belle località del Golfo di Napoli
  • Visite guidate nei siti archeologici
  • Tour di Napoli e dei musei napoletani
  • Day shopping alla Reggia Designer Outlet di Caserta
  • Escursioni private con autista

Non sai da dove cominciare?

I nostri specialisti sapranno consigliarti la villa di lusso perfetta per te! Progettiamo insieme la tua vacanza da sogno in Costiera Amalfitana.

( )